vetrina — giugno 19, 2016 at 6:00 am

Ilaria Jve, sculture da polso

Non è la prima volta che scultura e gioielli si incontrano: è il caso anche di Ilaria Jve, pittrice (per più di dieci anni, specifica) che ha esposto in musei e gallerie. Ma ha poi deciso di impegnare le sue attenzioni artistiche nella oreficeria. Propone, è facile indovinare, pezzi unici che oltre a una funzione ornamentale, come gioiello, nell’idea di Ilaria contengono anche una filosofia più astratta («cerco sempre di dare un messaggio con ogni mia scultura», precisa). Per esempio, precisa, «il bracciale con la bocca dalla quale escono delle vene rappresenta la fatica di vivere ogni giorno, quello con la bocca cucita è un omaggio alle persone povere, che non hanno la forza o la possibilità di parlare, quello con i rami fioriti che escono dalla bocca, prendono spunto dalla Primavera del Botticelli: simbolo della brevità delle gioie d’amore e dell’abbandono». Ogni bracciale è un pezzo unico, il peso si aggira a più di un etto l’uno, in argento a titolo 925. Il prezzo è di circa 800 euro. Utilizza anche l’oro ed il bronzo con pietre preziose e semipreziose come le ametiste, quarzi citrini, peridoti, diamanti, smeraldi, rubini e zaffiri. I bracciali sono ora in vendita a Roma nella gioielleria Rita Vattani in via dei Coronari 149.

Bracciale di Ilaria Jve
Bracciale di Ilaria Jve, interno
Bracciale che rappresenta la fatica di vivere ogni giorno
Bracciale che rappresenta la fatica di vivere ogni giorno
Bracciale con la bocca dalla quale escono delle vene
Bracciale con la bocca dalla quale escono delle vene
Bracciale in argento e oro
Bracciale in argento e oro
Bracciale ispirato alla Primavera del Botticelli
Bracciale ispirato alla Primavera del Botticelli
Bracciale con la bocca cucita
Bracciale con la bocca cucita

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *