anelli, vetrina — Settembre 12, 2020 at 5:00 am

Girotondo con Spinelli Kilcollin




La missione di Spinelli Kilcollin: restare al centro del cerchio ♦

Come Barack Obama, Yves Spinelli è nato a Honolulu. Ma lui, figlio di acconciatori italiani, invece di intraprendere la carriera di avvocato, e poi di politico, ha scelto lo scintillante mondo delle pietre preziose. Prima, però, il padre, Antoine Spinelli, hairstylist, lo ha introdotto nel mondo della moda. Nel 1997, infatti, si è trasferito a Los Angeles dove ha lavorato nella simbolica boutique di lusso Maxfield.

Anello in argento, con oro rosa e giallo
Anello in argento, con oro rosa e giallo

Il mondo del fashion ha insegnato a Yves Spinelli alcune preziose nozioni e lo ha messo in contatto con quelli che sono diventati in seguito suoi clienti. Spinelli Kilcollin, azienda di gioielli di alta gamma, è stata fondata nel 2010 assieme al designer Dwyer Kilcollin e conta su oltre 50 negozi di lusso in tutto il mondo in cui vende le sue collezioni. L’idea base dello stile di Spinelli è abbastanza semplice ma, allo stesso tempo, subito riconoscibile. Gira tutto attorno all’idea del cerchio, che diventa un elemento capace anche di unire. Piccoli anelli, i Galaxy ring, infatti, diventano elementi che tengono uniti altri anelli. In questo modo si moltiplica in due, tre o quattro volte lo stesso elemento geometrico. Oppure i piccoli anelli sostituiscono la pietra centrale, o si connettono in una catena con gli elementi perfettamente tondi. In un girotondo che non si ferma mai. Lavinia Andorno

Anello Manava in oro giallo e diamanti
Anello Manava in oro giallo e diamanti
Anello Raneth in oro rosa e argento
Anello Raneth in oro rosa e argento
Anello Vela in argento e oro giallo
Anello Vela in argento e oro giallo
Anello in argento rodiato, oro e diamanti
Anello in argento rodiato, oro e diamanti
Collana Verlaine in oro, argento rodiato e pavé di diamanti
Collana Verlaine in oro, argento rodiato e pavé di diamanti

Orecchino in argento rodiato nero
Orecchino in argento rodiato nero







Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *