Anelli, Nuove collezioni, Orecchini — febbraio 18, 2018 at 7:15 pm

Giardini indiani per Pasquale Bruni



I Giardini di Lakshmi porta Pasquale Bruni nell’olimpo della filosofia indiana, tra oro rosa e calcedonio ♦︎

Dai Giardini segreti ai Giardini inesplorati. A cui si aggiunge il profumo dei fiori del misticismo indiano. Pasquale Bruni continua ad abbinare l’estetica dei gioielli ai mondi della filosofia induista, come per la collezione I Giardini di Lakshmi. Per chi non lo sapesse, Lakshmi nei sacri testi indiani è la dea dell’abbondanza, della luce, della saggezza e del destino, ma anche della fortuna, bellezza e fertilità. Il pantheon induista la colloca come consorte di Viṣṇu, e madre con lui di Kama. Ma, ora, è anche la nuova collezione presentata dalla Maison di Valenza che richiama la forma dei petali di loto, e per questo motivo i gioielli sono considerati da Pasquale Bruni anche come una sorta di talismani. «Lakshmi è la bellezza di petali di loto che danzano in un saluto al sole», commenta la direttrice creativa, Eugenia Bruni. I gioielli dei Giardini di Lakshmi hanno una forma allungata, sinuosamente orientale. Sono in oro rosa a 18 carati, come per gli orecchini pendenti, oppure con un mosaico di calcedonio rosa, non a caso un colore tipicamente femminile, assieme a diamanti. Giulia Netrese





Orecchini in oro della collezione I Giardini di Lakshmi

Orecchini in oro della collezione I Giardini di Lakshmi

Pasquale Bruni, orecchini in oro e calcedonio rosa

Pasquale Bruni, orecchini in oro e calcedonio rosa

Pasquale Bruni, pendente in oro e calcedonio rosa

Pasquale Bruni, pendente in oro e calcedonio rosa

Eugenia Bruni

Eugenia Bruni








Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*