news — Januar 8, 2017 at 5:00 am

(Italiano) Design al femminile a Vicenza

Leider ist der Eintrag nur auf Italienisch verfügbar. Der Inhalt wird unten in einer verfügbaren Sprache angezeigt. Klicken Sie auf den Link, um die aktuelle Sprache zu ändern.

Gioielli e moderno design tutto al femminile: a Vicenza 10 designer reinterpretano il metallo.

Gioielli e design: il matrimonio si celebra attraverso Bloft, progetto itinerante concepito e diretto da Gumdesign «che si configura quale rappresentazione scenica di uno spazio abitativo attraverso l’esposizione e la combinazione di oggetti che dialogano tra loro in un incrocio di esperienze, emozioni e racconti di vita». Insomma, design, avanguardia, evoluzione. Gumdesign è una creazione di Laura Fiaschi, designer e architetto di Carrara, e Gabriele Pardi, della vicina Viareggio.

Dalla Toscana al Veneto: A/dornment Curating Contemporary Art Jewelry, team di designer con base nella provincia di Venezia, annuncia la partecipazione alla tappa vicentina di Bloft. La mostra avrà luogo anche in concomitanza di VicenzaOro January (20-25 gennaio). Bloft, invece, è in programma a Vicenza dal 14 gennaio al 5 febbraio a Palazzo Valmarana Braga, a pochi passi dalla Basilica Palladiana. In occasione della quarta tappa di BLoft, e vista la concomitanza con VicenzaOro, A/dornment ha effettuato una selezione di artiste che lavorano nel campo del gioiello contemporaneo e che rompono gli schemi estetici, tecnici e di ricerca attraverso l’uso di tecniche dell’oreficeria contemporanea.

Chi partecipa

Tutte designer donne, insomma, ognuna portavoce di un’interpretazione personale e originale dei metalli e del disegno della materia sul corpo: Susanna Baldacci e Stenia Scarselli creano piccole sculture, narrazioni corali e poetiche, attraverso il gioco compositivo di argento, oro, smalti e pigmenti. Izabella Petrut ama contaminare la preziosità di metalli e pietre con materie plastiche, povere e decadenti, creando un immaginario dark assolutamente personale. La collezione di piccoli anelli zen di Clara del Papa cita la composizione floreale abitativa, in una divertente e ironica fioritura per le mani. Andra Lupu tira e stira l’argento coniando, nell’elaborazione di una tecnica nuova, uno stile concettuale e metafisico esaltando la bellezza dello ‘strappo’. Il design delle creazioni di Giulia Savino e Nicole Schuster evoca e s’ispira alle città ed elementi urbani, elaborati e concepiti spazialmente nella prima mentre raccolti in piccoli dettagli nella seconda. La stilizzazione e l’essenzialità delle forme, nell’epurazione estrema, caratterizzano invece le linee e i volumi delle creazioni di Zeta Tsermou, delicata come il segno di una matita nello spazio.

Laura Forte e Letizia Maggio presentano in quest’occasione due collezioni inedite. Laura ripropone, in chiave scura, un suo codice espressivo fatto di forme pulite, geometriche, leonardiane, per divina proporzione e armonia. Letizia presenta una collezione di anelli realizzati in argento ossidato. Un piccolo alfabeto di segni e simboli che invita ad aprirsi una nuova visione dell’eleganza e della preziosità, in grado di sfidarne i più diffusi luoghi comuni.

Info

La mostra aprirà il 14 gennaio alle ore 17.00. L’inaugurazione di A/dornment è per il 21 gennaio alle 17.00.

A/dornment – Susanna Baldacci, Clara Del Papa, Laura Forte, Andra Lupu, Letizia Maggio, Izabella Petrut, Giulia Savino, Stenia Scarselli, Nicole Schuster, Zeta Tsermou

BLoft – 0.0 Flat Floor, De+art, Diecidecimi, Gumdesign, Ivdesign, Bruno Larini, LP Design, Evgenia Elkind, Hybrid&Icon, Millim Studio, Giovanni Minelli, Roberto Monte, Offiseria, Daniele Paoletti, Karmen Saat, Gianmaria Sforza.

Anello di Letizia Maggio
Anello di Letizia Maggio
Anello di Nicole Schuster
Anello di Nicole Schuster
Anello di Izabella Petrut
Anello di Izabella Petrut
Stenia Scarselli, Albero nero
Stenia Scarselli, Albero nero
Zeta Tsermou, anello Emergence
Zeta Tsermou, anello Emergence
Susanna Baldacci, stele collana in argento, resina e pigmenti
Susanna Baldacci, stele collana in argento, resina e pigmenti

Leave a Comment

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.